BOBIN

CHRISTIAN BOBIN, ELOGIO DEL NULLA – SERVITIUM, MILANO 2010

L’editrice Servitium da anni propone una “Collana di sollecitazioni culturali per amare la lettura, lo studio, e alimentare il gusto di pensare”. Si tratta di piccoli, raffinatissimi libri di spiritualità, che si presentano in elegante veste grafica: scritti da autori internazionali e di fedi differenti, sono introdotti in genere da commentatori altrettanto prestigiosi: nel caso in questione, ci troviamo davanti a un volumetto con originale francese a fronte, che comprende i testi di due importanti uomini di cultura, noti per la loro sensibilità filosofica e il loro sguardo acuto e lieve sulle cose del mondo e dell’animo umano
.
Christian Bobin è un autore francese sessantenne, che qui si misura con temi altissimi: il senso della vita, il rapporto con gli altri, il valore della conoscenza e della scrittura. Sono una decina di pagine preziose, che parlano dell’attesa (“è un fiore semplice: germoglia sui bordi del tempo”), dell’esperienza (“quello che attraversiamo ci cambia: il vento si ingolfa nel sangue”), dell’ amore (“ci solleva da tutto, senza salvarci da nulla”), della natura (“all’inizio si guarda quello cui si passa accanto, poi lo si diventa”), con l’invito a liberarsi da costrizioni varie, imparando a conquistare la gioia “là dove non c’è più niente da afferrare, se non l’inafferrabile”.

Felicità pura, senza motivi esteriori: “si può chiedere all’uccello la ragione del suo canto?” Le intense pagine di Christian Bobin sono introdotte da un breve saggio di Mario Bertin, di cui conosciamo uno splendido Salmo composto anni fa, ricco di tensione e di ricerca, scabro nei versi e profondamente spirituale. Del tutto in sintonia con il sentire di Bobin, Bertin ne mette in luce la ricerca di autenticità, la capacità di stupirsi, l’attenzione grata a ciò che è fragile e non appariscente, individuando nella sua scrittura “come un francescano sottrarsi al mondo, per incontrare la vita nel suo momento sorgivo, il solo grembo della parola nuova, della parole inedita”.

Un Elogio del nulla che si oppone all’esaltazione del troppo, del superfluo, dell’esibizione inutile.

 

© Riproduzione riservata       www.sololibri.net/Elogio-del-nulla-Christian-Bobin.html         13 ottobre 2016