GENNA

GIUSEPPE GENNA, LA VITA UMANA SUL PIANETA TERRA – MONDADORI, MILANO 2015

Seguendo le indicazioni impartitegli dall’ «editore più importante dell’Italia… vestito al solito, un completo antracite argenteo… l’orologio massiccio di Rolex», Giuseppe Genna avrebbe dovuto scrivere un “thriller, azione, spy-story… un cazzo di storia semplice e leggibile” per rappresentare il male, quello che la gente vuole vedere e leggere, in cui ama riconoscersi.
Quale male più autentico, allora, di quello impersonato dal nazi-stragista norvegese Anders Behring Breivik, che il 22 luglio 2011 in poche ore sterminò 77 persone, di cui 69 adolescenti? Ma secondo Genna «Breivik non è il male. E’ il vuoto». E raccontare il vuoto non è facile.
In La vita umana sul pianeta terra, Genna cerca di delinearne i contorni, descrivendolo, recuperando anche cronachisticamente, con puntuali ricerche investigative, l’accaduto, e le sue inspiegabili spiegazioni. Ricostruire, quindi, l’infanzia anaffettiva e disturbata del mostro, l’adolescenza con i suoi complessi e le passioni, la sessualità morbosa, le letture fanatiche, le droghe, i rapporti con tutti gli estremismi di destra mondiali, i traumi. Ma «Qualunque trauma è secondario. Qualunque trauma non ha la forza di giustificare nulla».

Giuseppe Genna incastra il vuoto psichico ed esistenziale di Breivik nel vuoto sociale di tutto l’Occidente contemporaneo, lo confronta con il proprio vuoto, intercalando la vicenda biografica del nazista con la sua, confrontando la periferia di Oslo a quella milanese, il disagio delle masse giovanili norvegesi a quello dei ragazzi italiani. Indaga le proprie ansie, il proprio «terrore di vivere e di morire», scoprendosi «unico e interrotto», sperduto come tutti, come tutti su questo nostro pianeta Terra riecheggiante «l’urlo della scimmia antenata».
Breivik alias Hitler, sterminatori di vittime che non sanno nemmeno più dichiararsi innocenti, e vagano come fantasmi muti implorando giustizia o vendetta. Ma «Questa è l’epoca. Non è follia. E’ seriale. Ogni mito è muto… Senza niente se non questo niente».

 

© Riproduzione riservata     www.sololibri.net/Vita-umana-terra-Genna.html    16 maggio 2016