BATTIATO

FRANCO BATTIATO, IL SILENZIO E L’ASCOLTO – CASTELVECCHI, ROMA 2014

Queste quattro conversazioni di Franco Battiato sono la trascrizione di altrettanti brevi interventi registrati per il canale satellitare Rai Doc e come tali vengono commentate dalla postfazione di Giuseppe Pollicelli. Il ruolo dell’artista siciliano sembra essere di puro supporto alle parole degli intervistati, uno stimolo discreto al chiarimento di alcuni concetti fondamentali del loro pensiero, ovviamente banalizzato e reso facilmente fruibile in poche righe.
Così all’islamista sufi Gabriele Mandel, Battiato pone domande sul misticismo e sulla reincarnazione: «Non siamo forse noi una goccia di quell’oceano infinito, a cui tendiamo e a cui ritorniamo che è Dio?». Al musicista Claudio Rocchi su dualismo e unità, passato e presente, sesso e castità: «Ciò che è utile in un contenitore è il vuoto, perché un contenitore pieno non può contenere più nulla». Al regista Alejandro Jodorowsky su scienza, rapporto tra maschile e femminile, alchimia, libertà, energia vitale: «Dio o il diavolo sono un’energia a nostra disposizione». Ma è soprattutto con il grande studioso delle religioni e mistico ecumenico Raimon Panikkar che Battiato trova una particolare sintonia di emozioni e riflessioni: «Nella vita quotidiana di noi uomini manca molto la profondità, siamo talmente distratti dai mille gadget della tecnologia… Ebbene, se c’è un compito che spetta alle religioni è quello di andare in profondità! … penso che oggi essere religiosi significhi non essere settari… l’unica vera religione… è quanto ci lega e ci slega dalla realtà».

Tempo ed eternità si compenetrano, non sono uno precedente o successivo all’altro; Panikkar conia a questo proposito il neologismo «tempieternità»: «Cogliere i momenti tempiterni in ogni istante è la chiave della felicità», consapevoli della nostra finitezza ma anche della nostra unicità. Recuperando attenzione e silenzio, capacità di ascolto, meditazione.

 

© Riproduzione riservata      www.sololibri.net/Il-silenzio-e-l-ascolto-Franco.html         24 dicembre 2015