YEATS

QUANDO TU SARAI VECCHIA

Quando tu sarai vecchia, tentennante
tra fuoco e veglia prendi questo libro,
leggilo senza fretta e sogna la dolcezza
dei tuoi occhi d’un tempo e le loro ombre.

Quanti hanno amato la tua dolce grazia
di allora e la bellezza di un vero o falso amore.
Ma uno solo ha amato l’anima tua pellegrina
e la tortura del tuo trascolorante volto.

Cùrvati dunque su questa tua griglia di brace
e di’ a te stessa a bassa voce Amore
ecco come tu fuggi alto sulle montagne
e nascondi il tuo pianto in uno sciame di stelle.

**

Parlare dopo un lungo silenzio è giusto:

gli altri amanti sono ormai lontani, o morti,

la luce troppo forte, celata dietro il paralume,

le tende, tirate sulla notte avversa;

si discuta, quindi, e si discuta ancora

del tema eccelso dell’Arte e del Canto:

Il decadimento corporale è saggezza:

da giovani ci amavamo, ma non capivamo niente.

 

                                                                                    William Butler Yeats ( 1865-1939)